“Ascolta, il vento sta aumentando e l’aria è selvaggia con le foglie, abbiamo avuto le nostre serate estive” H. Wolfe

Ogni stagione ha il suo fascino certo. Il fatto stesso che abbiamo deciso, chissa chi e quanto tempo fa, di suddividere l’anno in 4 stagioni diverse è curioso e affascinante come lo è conoscere le specifiche caratteristiche di ognuna di esse. In questo momento siamo entrati nell’autunno, il periodo che personalmente preferisco. Questa stagione ha una grande personalità visibile in vari aspetti della vita, dal cibo come le castagne, le mele, il cioccolato alle strade che percorriamo ogni giorno le quali sono ricoperte da foglie di colori caldissimi. Certo l’autunno non è privo di elementi che scatenano spesso sentimenti come la nostalgia e la malinconia però allo stesso tempo è anche il momento dove ricomincia tutto: gli adulti tornano a lavoro, i bimbi a scuola e in moltissimi paesini vengono organizzate sagre e fiere di ogni tipo.
Ma noi qui ci occupiamo di musica e in che modo essa si collega all’autunno? Beh la mia risposta è che la musica è in tutte le cose e esiste una colonna sonora adatta a ogni momento, da un viaggio in macchina, a una doccia, a un allenamento o come in questo caso a una stagione.
Ovviamente la suddetta colonna sonora varia da persona a persona perchè ci sono moltissimi tipi di ascoltatori. Io qui vi propongo una mini play list che secondo me ci può accompagnare bene verso l’amata stagione della pioggia:
al primo posto per ovvie ragioni abbiamo “wake me up when september ends” dei green day; al secondo posto mi sento di proporre una canzone sicuramente sconosciuta ai piu ma tanto cara a me, “ottobre come settembre” di un gruppo indie italiano ormai sfortunatamente sciolto ovvero L’orso; come terza proposta vorrei inserire un pezzo che è suonato da un gruppo che sarà presente al prossimo Firenze rocks festival ovvero i the Weezer con la loro “Sweater song”; per finire in bellezza nomino la famosissima “heroes” di David Bowie che non ha bisogno di presentazioni.
Che dire, buon ascolto e ricordatevi di coprirvi bene la gola cantanti e non!

shares