“Boys and girls of every age, are you ready to see something strange?” M. Manson

Il 31 ottobre è una giornata molto particolare, è il giorno in cui molti paesi e culture celebrano i morti ma non nel modo classico al quale siamo abituati a pensare.
Il 31 ottobre infatti si festeggia Halloween ovvero la cosiddetta notte degli spiriti o delle streghe. Questa usanza è di origine celtica anche se temporalmente non abbiamo una data precisa.
Ormai si festeggia in tantissime parti del mondo persino in Italia che comunque è un paese conservatore. Questo stupisce perché Halloween non è sempre stata ben vista come ricorrenza poiché spesso esalta concetti come la morte, la violenza, il sangue, il male e tutto ciò che è comunemente definito “dark”.
Ad oggi comunque ci sono molti modi di vedere questa nottata e tante tradizioni diverse per trascorrerla.
Mi piacerebbe condividere qui alcuni dati curiosi che riguardano il nostro paese come ad esempio il fatto che in Emilia Romagna vengono cucinati appositamente dei dolci a forma di ossa che si dice portino bene a chi li mangia; oppure in Puglia dove vengono accesi dei falò fuori dalle case che si dice servano a illuminare la strada agli spiriti. Ovviamente poi ci sono dei riti classici, svolti ormai da chiunque come il famosissimo “dolcetto o scherzetto”.
Nel corso del tempo Halloween, come praticamente tutte le feste, è diventata anche una giornata a fini commerciali, basta pensare a tutti i negozi che vendono articoli inerenti come costumi, maschere e vari oggetti. Ma non solo! Anche a livello cinematografico e musicale possiamo trovare dei riscontri che abbracciano il “mood” di questa festa, basta citare il regista Tim Burton il qual nei suoi film inserisce continuamente elementi cupi e spaventosi, oppure i classici riadattamenti delle storie di Dracula o ancora i numerosi artisti come i Misfits, Marilyn Manson, Rob Zombie,gli Halloween, gli Slipknot e chi più ne ha più ne metta.
Halloween è anche arrivata nelle cucine delle persone, dove l’ingrediente più usato è ovviamente la zucca. Essa può essere utilizzata in moltissime ricette da torte a vellutate a cappuccini un po’ rivisitati.
Quindi che aspettate? Salite sulle vostre scope o allenatevi a urlare e guardatevi sempre bene alle spalle!

shares